Sistemas
Il bricolage per realizzare linee di movimentazione


GUARDA LA PRESENTAZIONE!

 

 

 






La linea è un complesso modulare per la movimentazione automatica dei pallet.

Il suo elemento base è costituito da una speciale “barra” in lega di alluminio, componibile nelle forme più diverse in funzione delle differenti esigenze delle linee di produzione o montaggio.

I punti più qualificanti di un impianto di movimentazione sono:

  • facilità di progetto
  • facilità di montaggio
  • affidabilità
  • possibilità di riconfigurazione
  • multifunzionalità
  • innovazione


Eccoli in dettaglio:

Facilità di progetto
Tutti i prodotti della Lammas sono sviluppati in ambiente 3D e sono standardizzati.


Facilità di montaggio
Sistemas non necessita di particolari attrezzi per il montaggio:  si assembla come un Meccano, quel fantastico gioco che, unendo barre forate di diversa lunghezza con dadi e viti, permette di costruire quasi tutto.
È sufficiente unire il profilato in lega di alluminio (la già citata “barra”) con piastre, dadi, bulloni e tasselli, per avere una perfetta linea di movimentazione.
I componenti di Sistemas necessari ad assemblare qualsiasi tipo di linea sono strettamente di serie e disponibili a magazzino in qualsiasi momento.
Con Sistemas la linea di movimentazione che voi dovete ancora pensare è già pronta in tutti i suoi componenti alla Lammas.


Affidabilità
Numerose linee costruite dalla Lammas sono al lavoro ormai da anni in moltissime aziende. Ecco la migliore garanzia di affidabilità.
Inoltre, le caratteristiche costruttive di Sistemas consentono la sostituzione di tutti i gruppi con semplicissime operazioni.


Riconfigurazione della linea
Il principio progettuale della “barra” standard, la produzione in serie, il montaggio e smontaggio di tutti gli elementi che compongono Sistemas, permettono la riconfigurazione in tempi brevissimi e soprattutto senza ricorrere a onerose lavorazioni meccaniche.
Lammas ha sempre pronte a magazzino tutte le variabili possibili di Sistemas, per adattare la linea alle nuove esigenze.


Multifunzionalità

  • Due tipi di arresto pallet che possono realizzare più di venti diverse configurazioni di sistemi di arresto.
  • Tre tipi di trasferitori pallet che possono realizzare più di trenta diverse configurazioni di sistemi di rientro e smistamento pallet.
  • Curve per collegare due tronconi di linea inclinati (45°), ortogonali (90°) o paralleli (180°).
  • Ascensori e discensori per linee sovrapposte.

Sono solo alcuni degli “accessori” costantemente a disposizione a magazzino che consentono a Sistemas di adattarsi a ogni nuova esigenza produttiva.
 

Innovazione
La completezza delle dotazioni di serie rende Sistemas il più economico tra gli impianti di movimentazione. Tutti i gruppi sono forniti completi di sensori, con attacco a connettore per la gestione dei movimenti.

In particolare, una notevole spinta al contenimento dei costi è data dall’utilizzo del gruppo presa di moto integrato sui trasferitori ortogonali. Tale gruppo, sostituendo di fatto il motoriduttore, elimina tutti costi di impiantistica a esso collegati. In ultima analisi, ma non per importanza, il Cliente finale utilizzatore potrà godere dei risparmi energetici collegati.

Se a questo si aggiunge la razionalità del progetto, che consente la più ampia flessibilità dell'impianto, non ci sono più dubbi: Sistemas è la migliore soluzione per i problemi di oggi e... la più economica soluzione per i problemi di domani.

 

Esempio di realizzazione di una linea

Sistemas viene prodotto in cinque versioni base:

  • Tipo 250 mm di larghezza
  • Tipo 350 mm di larghezza
  • Tipo 450 mm di larghezza
  • Tipo 600 mm di larghezza
  • Tipo 700 mm di larghezza

La sua modularità gli consente comunque di adattarsi a pallet di dimensioni inferiori o molto più importanti, in funzione delle esigenze del Cliente.

 
 

 


 

1 - Linea
guida acciaio tempratoLa barra è costruita in lega di alluminio, completa di scanalature atte al fissaggio — senza ulteriori lavorazioni meccaniche — dei vari componenti di linea. Le zone di scorrimento catene e pallet sono protette con guide in acciaio temprato (3 anni di garanzia). La catena utilizzata è costruita in acciaio speciale. È particolarmente silenziosa ed è formata da due serie di rulli: la prima impegnata dai gruppi di trascinamento, l'altra adibita al trasporto dei pallet con sistema a rulli folli. Le protezioni sono realizzate in lega di alluminio e, mentre rispondono alle norme antinfortunistiche, conferiscono anche un particolare tocco estetico alla linea.
I distanziali in acciaio permettono l'accoppiamento dei due fianchi della linea alla larghezza predeterminata.

 

2 - Testata motorizzata
Il moto alle catene è fornito da un gruppo motoriduttore, realizzabile con diverse combinazoni di motori elettrici e rapporti di riduzione. La versatilità di questa unità consente di movimentare carichi fino a kg 250 su un metro di linea, a velocità compresa fra 4,5 e 18 m/1'.
Il gruppo motoriduttore, può essere montato con diverso orientamento rispetto all'incastellatura dell'unità. Tutte le testate motorizzate sono provviste di limitatore di coppia, per prevenire eventuali problematiche dovute all’accidentale blocco della catena di trasporto pallet. 

 

3 - Testata tendicatena
La testata tendicatena è posizionata all'estremità opposta del modulo linea rispetto alla testata motorizzata. Ha la funzione di assicurare nel tempo il corretto tensionamento delle catene, senza interventi manuali. Le catene sono montate già prestirate per evitare un eccessivo allungamento.

 

4 - Arresto pallet

Il gruppo consente di arrestare il pallet nella posizione prestabilita e di singolarizzarlo. L'arresto è ammortizzato con un deceleratore idraulico progressivo, che evita urti e permette un arresto graduale del pallet.
Il comando è pneumatico con ritorno a molla. Il dispositivo di contrarresto invece è montato in contrapposizione e provvede a bloccare il pallet in posizione di lavoro.

 

5 - Arresto esterno

Il dispositivo serve ad arrestare e rilevare elettricamente il pallet in posizione di fine traslazione sul trasferitore. L'impatto con il pallet è reso graduale dall'azione progressiva di un deceleratore idraulico.

 

6 - Trasferitore base

Il gruppo ha la funzione, mediante un movimento di sollevamento a comando pneumatico, di portare il pallet al di sopra delle barre di guida della linea e di consentire la traslazione ortogonale, sia in ricezione sia in trasferimento. Il moto è prelevato da un dispositivo sempre in presa sul ritorno della catena della linea e trasmesso al pallet tramite un innesto meccanico attivato dal movimento verticale di sollevamento.

 

7 - Trasferitore motorizzato

Il trasferitore motorizzato ha la funzione di movimentare il pallet in due direzioni e quindi si utilizza per asservire linee ortogonali sui due lati di una linea principale. Nella funzione di rientro sono previsti arresti esterni a scomparsa. Il dispositivo è costituito da un sollevatore a comando pneumatico che porta le cinghie di trasferimento al di sopra delle barre di guida della linea e da un gruppo motoriduttore che fornisce il moto bidirezionale alle cinghie.

 

8 - Trasferitore per baia

Questo gruppo, montato sulla linea principale, ha la funzione bidirezionale di ricevere e trasferire il pallet. Il moto è prelevato dalla catena della linea trasversale che deve essere comandata nei due sensi di avanzamento.

 

9 - Trasferitore per linee distanziate

Questa tipologia di trasferitore serve a traslare il pallet tra linee alla stessa altezza, parallele e distanziate. È composto da due trasferitori montati sulle due linee e da una sezione di collegamento che prende il moto dalla catena di ritorno della linea adiacente.

 

10 - Alzata pallet

Il gruppo alzata pallet consente di sollevare il pallet dalle catene di trasporto portandolo a un'altezza predeterminata, appoggiato e assialmente riferito, onde agevolare gli interventi di montaggio automatici. È composto da una struttura di supporto, con guide per le due colonne che portano la piastra di appoggio e centraggio dei pallet. Completano il gruppo un arresto di ingresso decelerato a scomparsa con contrarresto (funzione di mantenimento pallet in postazione) e un arresto di postazione decelerato a scomparsa con dispositivo di ritegno, per il mantenimento del pallet in postazione dopo la discesa.

 

11 - Dispositivo di rotazione pallet

Il dispositivo di rotazione pallet ha la funzione di ruotare di 90° o 180° il pallet sulla linea, per eventuali esigenze di intervento. È essenzialmente costituito da un gruppo di sollevamento, che alza il pallet svincolandolo dalle guide della linea e da un gruppo che lo ruota. Al termine dell'operazione il pallet viene depositato sulla linea e il gruppo rotazione ritorna in posizione di riposo.

 

12 - Supporti linea

I supporti sono elementi di sostegno della linea (singola o sovrapposta). Tramite piedini regolabili, si ottiene il livellamento e l'altezza desiderata nei 50 mm. L'altezza del filo scorrimento pallet è variabile da 300 a 1000 mm.

 

13 - Ascensore / Discensore

Sia l'ascensore sia il discensore, servono a spostare uno o più pallet dalla linea inferiore alla linea superiore o viceversa. Sono essenzialmente costituiti da una struttura portante, realizzata in estruso di alluminio, che porta due guide sulle quali trasla un carrello azionato da un motoriduttore autofrenante o da un cilindro pneumatico, a seconda dei pesi i gioco. Al carrello è fissato uno spezzone di linea completo di motorizzazione per movimentare il pallet.

 

14 - Pallet

Il pallet provvede a mantenere in posizione i vari componenti nelle fasi di trasporto e montaggio. È generalmente di forma quadrata, completo di forature per il centraggio sulle stazioni di montaggio. È possibile la realizzazione del pallet in acciaio o in materiali diversi, in funzione delle specifiche necessità.